Criteri generali:

Vengono separate le valutazioni della difficoltà fisico/atletica e della difficoltà tecnica di un percorso.

L’identificazione della difficoltà di un percorso si esprime mediante le seguenti indicazioni obbligatorie:

Per descrivere l’aspetto di impegno fisico:

dislivello in m.
lunghezza in km.

per descrivere l’aspetto di impegno tecnico:

sigla/sigla

 

Per descrivere l’aspetto tecnico, si definiscono le seguenti sigle:

TC – MC – BC – OC – EC

si deve indicare una sigla per la salita e una per la discesa, separate da una barra (/)

 

Definizione delle sigle per la descrizione della difficoltà tecnica il criterio per individuare una sigla è il tipo di fondo prevalente, secondo la seguente didascalia:

 

Alle sigle può essere aggiunto il segno + se sono presenti tratti significativi con pendenze sostenute.

Per “sconnesso” si intende un fondo non compatto e cosparso di detriti; si considera “irregolare” un terreno non scorrevole segnato da solchi, gradini e/o avvallamenti.

Per la determinazione della sigla si tenga conto della media del percorso: singoli e brevi tratti, attribuibili ad una classe di difficoltà superiore, non devono essere considerati. Eventuali tratti non ciclabili, dove occorre portare la bici, non concorrono alla definizione della difficoltà.

In conclusione, la difficoltà di un percorso verrà indicata come nel seguente esempio:

Colle della Battagliola (2285 m)
Dislivello: 1000 m;
Lunghezza: 22 km;
Difficoltà tecnica: MC/BC+