Rete ciclabile d’emergenza proposta al Comune di Genova

In questi giorni si è parlato molto di utilizzo della mobilità dolce per risolvere i problemi che si creeranno con il necessario distanziamento sociale sui mezzi pubblici.

Infatti se con la ripresa delle attività lavorative anche solo il 10% dei 369mila utenti che ogni giorno usano i mezzi Amt a Genova dovessero decidere di non tornare all’utilizzo dei mezzi pubblici, ci troveremmo improvvisamente per strada 37mila auto o moto in più oltre a quelle che già ‘normalmente’ affollavano le strade.“

 

Ecco Rete ciclabile d’emergenza proposta al Comune di Genova
Una visione complessiva della rete ciclabile d’emergenza proposta