Fabrica di Roma – Janus River il 31 dicembre del 1999 partì all’improvviso, senza dire niente a nessuno.

Da 18 anni e mezzo gira il mondo in bicicletta, macinando sulla sua due ruote vintage la bellezza di 400mila chilometri (“Come fossi andato sulla luna”).

Ha visitato fin qui quasi oltre 150 nazioni, incontrato decine di migliaia di persone. Dorme in sacco a pelo, senza tenda, all’aperto o da chi gli offre ospitalità e un piatto di pasta (abbondante) e di insalata, a Fabrica offerti dalla trattoria Antonella”. In tasca non ha mai più di tre euro.

Negli ultimi anni ha attraversato in lungo e in largo la Russia, l’Australia, il Sud America. Ora è intento nel suo personale giro d’Italia che ha quasi ultimato e poi via verso il sud dove prenderà una nave verso l’America del Sud. Il suo traguardo è l’Australia e l’Oceania dove conta di arrivare nel 2028 e dove aspettare la fine del suo viaggio terreno.

Gli dà manforte il vaticinio di un monaco buddista della Cambogia, che gli disse “Vivrai fino a cent’anni”. A Fabrica di Roma ieri, dopo l’incontro con il sindaco e i dipendenti comunali presenti all’arrivo, ha visitato e apprezzato le bellezze del nostro paese. Nei prossimi giorni sarà di passaggio in diversi comuni della Tuscia viterbese.

 

 

 

 

 

 

fonte