Ciò che occorre conoscere per scegliere la bici da bambino è l’altezza del piccolo. L’età è un parametro spesso fuorviante in quanto ogni bambino ha un ritmo di crescita diverso.

Se il bambino ha già padronanza della bicicletta, vale la pena prendere una taglia un po’ più grande per utilizzarla un più a lungo.

Per un bambino alle prime armi, invece, questo può essere deterrente: il piccolo potrebbe scoraggiarsi per la difficoltà aggiuntiva data da una bici troppo grande e tra lui e la bici non scatterebbe il classico colpo di fulmine.

La misura giusta

Per scegliere la misura corretta possiamo basarci sulla seguente tabella

 

Rotelle si o no?

Molti di noi hanno imparato ad andare in bici con le rotelle.

Gli stabilizzatori, questo il nome tecnico, stanno lentamente cedendo il passo alle biciclette senza pedali (BALANCE).

Si tratta di biciclette, in plastica, metallo o perfino legno, con due ruote e nessun sistema di trasmissione.

Grazie a queste speciali biciclette il bambino imparerà fin da subito il concetto di equilibrio: infatti, dopo un po’ di tempo, imparerà autonomamente a prendere velocità, sollevare le gambe e lasciarsi andare sulla bici in equilibrio.

Quando il bambino  sarà diventato abbastanza confidente con questo mezzo, sarà giunto il momento di procurargli una bicicletta con i pedali.

Ma senza rotelle!

In tal modo tutto ciò che dovrà imparare sarà l’uso dei pedali e dei freni.

Il casco e le protezioni non sono obbligatorie per legge, ma ne è consigliabile l’utilizzo soprattutto per prevenire piccole sbucciature e traumi.