Aerothan è un materiale che ridefinisce completamente la camera d’aria: estremamente leggero, altamente resistente alle forature e concepito per la minima resistenza al rotolamento.

MA È UNA CAMERA D’ARIA?

Fin dall’inizio, per sviluppare le camere d’aria Aerothan, abbiamo percorso nuove strade. Il risultato è una alternativa di alta gamma, rispetto alle camere d’aria comuni. Aerothan è una camera d’aria di nuova generazione che stabilisce standard completamente nuovi in termini di peso, resistenza alle forature, caratteristiche di guida, facilità di montaggio e dimensioni di imballaggio. Particolarmente adatta per biciclette da corsa, MTB o Allround.

CAMERA D’ARIA AEROTHAN.

I DETTAGLI.Leggerezza uniforme fino alla valvola: circa il 40% più leggera di una equivalente camera d’aria Schwalbe extralightProtezione contro le forature ridefinita: il materiale impedisce la perdita improvvisa di ariaMinima resistenza al rotolamento, massima dinamica di guidaEstremamente resistente al calore: omologata per freni tradizionaliComportamento di guida stabile: anche in caso di bassa pressioneMontaggio facile, senza spostamento o pizzicatureMade in GermanyRiciclabile al 100%AEROTHAN È RICICLABILE AL 100%Le camere d’aria Aerothan sono composte al 100% (compresa la valvola) di poliuretano termoplastico (TPU) e sono quindi completamente riciclabili. Le camere d’aria in Aerothan, come tutte le altre, possono essere restituite a Schwalbe gratuitamente e facilmente tramite l’apposito programma di riciclo (attualmente solo per il mercato tedesco). Il materiale delle camere d’aria usate viene trattato e infine riutilizzato come materiale sigillante o isolante.

SVILUPPO

AEROTHAN.
IL PRODIGIOSO MATERIALE DALL’INNOVATION HUB SCHWALBE.

Schwalbe vuole offrire ad ogni ciclista il prodotto ideale. Quando si parla di camera d’aria di alta gamma, questa diventa una sfida entusiasmante. Gli ingegneri devono combinare gli opposti apparenti di minor peso e massima protezione contro le forature. Un caso per l’Innovation Hub Schwalbe, dove la composizione dei materiali e i principi di progettazione vengono sviluppati ex novo, per dare vita a prodotti mai esistiti. In collaborazione con BASF ed esperti dell’industria tedesca della lavorazione delle materie plastiche, è stata sviluppata la camera d’aria Aerothan, che non solo soddisfa, ma supera le aspettative di una camera d’aria di alta gamma.

Aerothan stabilisce gli standard.

Anche nei test.Prima che una innovazione Schwalbe sia pronta per il mercato, verifichiamo nei minimi dettagli il prodotto sottoponendolo a numerosi test. I risultati delle prove eseguite sulle camere d’aria in Aerothan parlano da soli.

PLUNGER TEST

applicazione della forza in N

ESTENSIONE (mm)

Nel cosiddetto Plunger Test, una spina con punta sferica (1 mm di diametro) viene fatta penetrare con pressione in aumento nella camera d’aria, fino a quando questa non cede. 

La camera d’aria Aerothan ha primeggiato su tutte le altre sottoposte al test con 47 N e nel comportamento alla deformazione, con 18 mm, ha pareggiato il risultato di una camera d’aria in lattice.

Domande al Product Manager

Intervista con il Product Manager Schwalbe, Felix Schäfermeier, sullo sviluppo della camera d’aria in Aerothan.

Come vi è venuta l’idea di sviluppare una camera d’aria senza gomma?

Le camere d’aria pongono agli sviluppatori un’enorme sfida perché, in un unico prodotto, si devono coniugare contrapposizioni assolute.

Una camera d’aria deve essere leggera, ma al tempo stesso offrire la massima stabilità.

Con la camera d’aria classica in butile si ottiene una protezione eccezionale contro le forature e una straordinaria tenuta d’aria, ma quanto a peso è praticamente un limite.

Proprio per questo volevamo ripensare completamente le camere d’aria e ci siamo messi alla ricerca di materiali alternativi.

In collaborazione con BASF, abbiamo sviluppato un poliuretano termoplastico (abbreviato in TPU), che si adatta a requisiti estremi: l’Aerothan.

Quale è stata la più grande sfida durante lo sviluppo?

I materiali sintetici TPU sono già impiegati nel settore industriale in una gamma estremamente ampia di applicazioni, ad es. come materiale sigillante o isolante. Anche per le camere d’aria l’approccio non è nuovo.

Finora, tuttavia, i tentativi di muovere i primi passi presentavano importanti limitazioni: le camere d’aria ad esempio non erano omologate per l’utilizzo con i freni tradizionali, in quanto non potevano resistere all’ aumento estremo di calore. Volevamo cambiare questa situazione ed abbiamo ideato processi di prova speciali per testare diversi materiali.

Con un poliuretano termoplastico abbiamo quindi creato una base di materiale completamente nuova.

Quindi l’Aerothan è un materiale completamente nuovo?

Proprio così! Insieme a BASF siamo riusciti a reinventare l’Aerothan.

Non abbiamo solo rielaborato il materiale di base, ma abbiamo anche riprogettato l’intero processo produttivo. Nel farlo, ci siamo avvalsi dell’enorme esperienza delle aziende tedesche nel campo della lavorazione dei materiali sintetici.

Le camere d’aria Aerothan sono prodotte in Germania con l’impiego di un processo di saldatura laser brevettato. Questa tecnologia particolare consente una saldatura estremamente precisa di valvola e camera d’aria. Inoltre, è possibile realizzare saldature estremamente piatte che, oltre a garantire una perfetta aderenza della forma alla carcassa dello pneumatico, svolgono anche un ruolo importante per la protezione dalle forature.

Il risultato è una guida estremamente fluida. Dopotutto, le saldature sono soggette a forti sollecitazioni meccaniche. La durata della saldatura è stata collaudata in diversi test.

Come è stata testata?

Aerothan è stata sottoposta a diverse prove di laboratorio e test pratici ed in particolare è stata confrontata con materiali e sistemi esistenti. Un punto importante della scheda tecnica era anche la resistenza termica con l’utilizzo dei freni tradizionali. Abbiamo sviluppato un progetto di prova specifico che simula le discese ad alta velocità. Aerothan ha raggiunto una qualità assolutamente unica ed è più resistente al calore rispetto a tutti i materiali comparabili.

In pratica? Puoi già rivelare chi sta utilizzando le nuove camere d’aria?

Le camere d’aria Aerothan sono già state provate in diverse manifestazioni nell’ultimo anno dai riders del nostro programma riservato agli atleti. Si passa da gare di mountainbike, come Cape Epic, alle Enduro World Series fino alle lunghe distanze del triathlon. Ad esempio, l’ex campione mondiale Ironman, Patrick Lange, è entusiasta delle camere d’aria Aerothan. Ciò non significa però che le camere d’aria Aerothan siano un prodotto destinato solo per gli atleti in gara. Abbiamo ricevuto anche dei feedback positivi da ciclisti che fanno il giro del mondo e girano nei bike park; le camere d’aria sono perfette per i viaggi in bicicletta perché sono superleggere e stabili e non occupano troppo spazio nel bagaglio.

Quali sono i feedback sulla sensazione di guida?

In particolare, le camere d’aria Aerothan sono state testate da ciclisti con una elevata affinità al tubeless. Inizialmente, erano un po’ scettici, ma successivamente il feedback è stato totalmente positivo. Molti di loro sono rimasti sorpresi dalle performance della camera d’aria. Quindi, quanto a sensazione di guida e performance, la camera d’aria Aerothan si pone allo stesso livello del tubeless. Anche i ciclisti “comuni”, quanto a sensazione di guida, hanno rilevato un’evidente differenza rispetto ai sistemi convenzionali. Non solo i risultati dei test effettuati, ma anche le opinioni soggettive e individuali sono convincenti.

Le camere d’aria Aerothan, nonostante il peso contenuto, offrono anche una protezione contro le forature?

In realtà, le camere d’aria Aerothan sono decisamente più robuste e resistenti di quelle in butile, lattice o in altri materiali sintetici! Il nostro obiettivo durante lo sviluppo, oltre all’usura da utilizzo delle camere d’aria Aerothan, era verificare anche come avrebbe reagito il materiale nel peggiore dei casi. In caso di danneggiamento, nelle camere d’aria Aerothan, l’aria non fuoriesce all’improvviso, ma lentamente. Inoltre, se si forma un taglio nella carcassa, la camera d’aria mantiene la sua forma e non si appiattisce. Tutto questo contribuisce, in caso di foratura, a far sì che la bici rimanga controllabile e che non si debbano fare i conti con una improvvisa perdita di aria.

Quando si parla di nuovi materiali, in particolare quelli sintetici, sorge spontanea la domanda della sostenibilità. Aerothan è riciclabile?

La camera d’aria Aerothan è riciclabile al 100%. Questo era di particolare importanza sin dall’inizio. Come tutte le camere d’aria Schwalbe, quelle in Aerothan possono essere restituite tramite il nostro programma di riciclo (attualmente solo in Germania). Al contrario delle camere d’aria classiche in butile, quelle in Aerothan sono completamente in TPU, compresa la valvola e questo semplifica ulteriormente il processo di riciclo. Il riutilizzo come camera d’aria per l’Aerothan non è ancora possibile. Invece le camere d’aria riciclate ricevono una seconda vita, ad es. come materiale sigillante o isolante.

Circa 28 euro a camera d’aria

Schwalbe Italia Srl

Via Verdi, 3

20864 Agrate Brianza (MB)

Italia

Fon +390396058078

Fax +390396056169